• Lontano, OLTRE L’ARCOBALENO, tra sogno & realtà...

    le perfide Streghe dell'Est (Carlotta Scarponi) e dell'Ovest (Rachele Protasi) sono in lotta perenne contro le dolci Streghe del Sud (Elisa Locci) e del Nord (Francesca Segarelli).

    Nella sua casa, intanto, Dorothy (Rebecca Donati) gioca e sogna di andare Lontano, OLTRE L’ARCOBALENO, (I-II Accademico: Francesca e Sofia Bisogni, Martina Cleter, Aurora Guerrini, Elisa Locci e Francesca Segarelli) con il suo cagnolino Toto (Camilla Donati) Quello stesso giorno, un tornado di violenza inaudita (Moderno Avanzato: Valeria Chianella, Rebecca Donati, Elisa Paggi e Samantha Trabalza) si abbatte sulla casa; l’aria in tempesta avvolge bimba e cagnolino, li cattura in un sogno turbinoso e li porta laggiù, Lontano, OLTRE L’ARCOBALENO, tra sogno & realtà, dissolvendo nel nulla la perfida Strega dell'Est.

    Ad accogliere Dorothy e Toto compaiono i simpatici Munchkins (I-II Propedeutico: Vanessa Angeloni, Benedetta Crisanti, Rebecca Gammarota, Giulia Gasparri, Vittoria Mari, Aurora Mustari, Chiara Polverini, Virginia Sorrentino, Melissa Tedeschi, Alessandra Tracolli); con loro viaggia la Strega buona del Nord, che si congratula per l’impensabile vittoria.

    Dorothy vuole a tutti i costi tornare a casa; non sapendo cosa fare, chiede aiuto alla Strega buona del Nord che la premia con una misteriosa rivelazione: solo il meraviglioso MAGO DI OZ potrà aiutarla nel suo onirico viaggio di ritorno.

    Ma dove vive, DOVE SI TROVA, il MAGO DI OZ?

    Per raggiungerlo, Dorothy e Toto dovranno percorrere una lunga strada di mattoni gialli (Moderno Avanzato) e spingersi fino alla sperduta e misteriosa Città di Smeraldo.

    La Strega, con il suo buon cuore, vuole aiutare la piccola Dorothy e le regala un paio di scarpine rosse che sapranno bene indicarle il giusto cammino; la strada è lunga e... lungo la strada ai nostri amici si uniscono strani compagni di viaggio, ciascuno con il suo sogno per il MAGO DI OZ: lo Spaventapasseri (Camilla Donati) vuole un proprio cervello, l'Uomo di Latta (Rachele Protasi) il suo cuore perduto o forse (?!?) mai avuto, il Leone Codardo (Carlotta Scarponi) appena un po' di coraggio.

    Il cammino sembra non chiudersi mai e lungo la strada, o come disse un poeta, 'campagna, campagna', la strana brigata s’imbatte in creature bizzarre o paurose come i mostruosi Kalidah (Moderno Intermedio: Gaia Cittadoni, Stefania Flaherty, Benedetta Giannelli, Consuelo Narcisi, Jenny Natalini, Giulia Zappelli).

    Quando giungono in un campo di Papaveri (Camilla Donati con Classico Preaccademico: Chiara Cesaretti, Benedetta Conocchia, Giada Emiliani, Matilde Fonti, Rachele Giannelli, Livia Paci, Swamy Piorico, Ilaria e Marika Titta) i quattro viandanti sono colti da un sonno profondo.

    L'Uomo di Latta cerca di resistere, ma il Leone Codardo e la piccola Dorothy crollano a terra privi di sensi, quand’ecco comparire un gruppo di fastidiosi Topini stizzosi (I-II Propedeutico) che inizia a stuzzicarli così tanto, ma così tanto... da farli... rinvenire.

    Passa il tempo, passano i mattoni e all’improvviso una luce abbagliante li avvolge, li prende e li travolge: eccoli giunti alla Città di Smeraldo (I-II Accademico)!!!

    Per non rimanere accecati, travolti e con(t)(F)usi da tanto bagliore, ai quattro non resta che indossare... s t r a n i occhiali verdi.

    Finalmente il MAGO DI OZ li riceve, presentandosi loro con diverse sembianze o se vogliamo sotto (mai) (s)m e n t i t e spoglie; vengono così a sapere che l'unica possibilità di coronare i loro SOGNI è di sconfiggere la maligna regnante della Terra dei Winkies (Moderno Intermedio), la terribile Strega dell'Ovest.

    Ma la Strega è vigile, pronta e attenta a sferrare l’ennesimo attacco con le temibili Scimmie alate (Moderno Piccole: Giada Emiliani, Matilde Fonti, Rachele Giannelli, Livia Paci, Swamy Piorico, Benedetta Stella, Ilaria e Marika Titta, Alice e Giada Titta ) e lei stessa si getta nella mischia per quello che vuole: l’ultima, definitiva VITTORIA sul b e n e.

    La fanciulla resiste, combatte, attacca, infine vince e raggiunge la Strega buona del Sud che, finalmente, può indicarle la strada per la Rossa Terra dei Quadling (Classico Preaccademico), luogo magico, ricco di assurde, impossibili IMPRESE.

    Ecco si spiega l'incontro con la fragile Principessa di porcellana (Camilla Donati) o, ancora, lo scontro con i terribili Ragni (Moderno Piccole) che, incredibile a dirsi, il Leone Codardo riesce a schiacciare... con insospettabile :::C O R A G G I O:::

    È l’episodio finale, il MERAVIGLIOSO, misterioso momento in cui Dorothy comprende che: la forza per tornare a casa la può trovare soltanto in se stessa, VINCENDO la paura di crescere e cambiare, di vivere... LAVITA!

    Un saluto ai nuovi amici, la promessa di non dimenticarli ed eccola di nuovo... Lontano, OLTRE L’ARCOBALENO, tra sogno & realtà...

  • Il Buongiorno dopo il Saggio

    Correva l'anno 1986...l'Hotel della Torre "truccato" da teatro, con tanto di palcoscenico, fondale e sipario scorrevole...andava in scena il mio primo saggio ed Elisabetta (Barbieri) mi passava ufficialmente il testimone come insegnante di Danzatrevi... Solo stamattina mi sto rendendo conto che da quella serata (titolo del saggio: L'ALFABETO, sicuramente qualche exallievaoramaestra se ne ricorderà vero Fede-carillon?) sono passati esattamente trent'anni. Ieri sera quindi, IO & DANZATREVI abbiamo festeggiato 30 anni di vita insieme. Sempre quest'anno il Comune ci ha permesso di tornare a casa, nella sede storica in Via della Stazione, dove abbiamo mosso i primi passi in punta di piedi... I pensieri si affollano e i ricordi si fanno strada (ovviamente confusi ♥). Antonio ❤️, mentre lo accompagnavo all'aereo (che ieri sera lo ha riportato da me e oggi lo restituisce alla sua di passione ✈), mi ha detto: - Ieri sera ti guardavo dietro le quinte ed era quasi fisica la sensazione che quelle bambine e quelle emozioni sono la tua vita...❤️ Difficile quindi dire dove finisca Erica e dove inizi Danzatrevi o viceversa...una passione e un'emozione che si rinnovano ogni anno e si completano con questi spettacoli che ogni volta ci sembrano i più belli e quelli sicuramente venuti meglio. Dopo ventuno saggi Guenda era in un palchetto invece che dietro le quinte a tremare, peró era con me comunque ❤️ ed è questo ciò che conta! Le cose cambiano, le bimbe crescono e sulle tavole che loro stesse hanno calpestato ora danzano le loro cucciole (vero Claudia e Fede????). La grande famiglia di Danzatrevi diventa sempre più grande, si modifica ma continua in modo diverso e paradossalmente uguale a spandere "profumodidanza" intorno a sè ❤️ . Potrei riempire un libro con parole e sensazioni ma forse il termine adatto per riassumerle tutte è: ORGOGLIOSA! Sono orgogliosa di Danzatrevi, orgogliosa delle mie bimbe grandi e piccole (non solo per il BELLISSIMO SAGGIO ma soprattutto per il FANTASTICO LAVORO di quest'anno), orgogliosa dei miei "compagnididanza" che ci mettono la mia stessa passione (Fede da trent'anni come me) e sopportano le mie piccole follie e impuntature, orgogliosa delle mie mamme (Claudia mammamaestraallieva anche lei da trent'anni con danzatrevi, Manu mammaziaamicaassistentefactotum) pazienti e collaborative, orgogliosa dei papà e di tutti i nonni che accompagnano le piccole a lezione. Orgogliosa della mia famiglia (Titti su tutti e per tutti) che effettivamente mi supporta e sopporta in questa passione non da trenta ma da... anni (meglio soprassedere sulla cifra)!!! Ma ad orgogliosa aggiungerei GRATA, perché come sempre è soltanto grazie alle mie bimbe, alle mamme (grazie Anna Maria), a Fede, Vale e Max, al Comune di Trevi, ai ragazzi del teatro e soprattutto alla mia family, che ogni anno il sogno in punta di piedi di Erica-Danzatrevi diventa il sogno di tanti, di tutti voi che avete la danza nel ❤️ Grazie e... arrivederci al Saggio che verrà!