• Correva l'anno 1986...l'Hotel della Torre "truccato" da teatro, con tanto di palcoscenico, fondale e sipario scorrevole...andava in scena il mio primo saggio ed Elisabetta (Barbieri) mi passava ufficialmente il testimone come insegnante di Danzatrevi... Solo stamattina mi sto rendendo conto che da quella serata (titolo del saggio: L'ALFABETO, sicuramente qualche exallievaoramaestra se ne ricorderà vero Fede-carillon?) sono passati esattamente trent'anni. Ieri sera quindi, IO & DANZATREVI abbiamo festeggiato 30 anni di vita insieme. Sempre quest'anno il Comune ci ha permesso di tornare a casa, nella sede storica in Via della Stazione, dove abbiamo mosso i primi passi in punta di piedi... I pensieri si affollano e i ricordi si fanno strada (ovviamente confusi ♥). Antonio ❤️, mentre lo accompagnavo all'aereo (che ieri sera lo ha riportato da me e oggi lo restituisce alla sua di passione ✈), mi ha detto: - Ieri sera ti guardavo dietro le quinte ed era quasi fisica la sensazione che quelle bambine e quelle emozioni sono la tua vita...❤️ Difficile quindi dire dove finisca Erica e dove inizi Danzatrevi o viceversa...una passione e un'emozione che si rinnovano ogni anno e si completano con questi spettacoli che ogni volta ci sembrano i più belli e quelli sicuramente venuti meglio. Dopo ventuno saggi Guenda era in un palchetto invece che dietro le quinte a tremare, peró era con me comunque ❤️ ed è questo ciò che conta! Le cose cambiano, le bimbe crescono e sulle tavole che loro stesse hanno calpestato ora danzano le loro cucciole (vero Claudia e Fede????). La grande famiglia di Danzatrevi diventa sempre più grande, si modifica ma continua in modo diverso e paradossalmente uguale a spandere "profumodidanza" intorno a sè ❤️ . Potrei riempire un libro con parole e sensazioni ma forse il termine adatto per riassumerle tutte è: ORGOGLIOSA! Sono orgogliosa di Danzatrevi, orgogliosa delle mie bimbe grandi e piccole (non solo per il BELLISSIMO SAGGIO ma soprattutto per il FANTASTICO LAVORO di quest'anno), orgogliosa dei miei "compagnididanza" che ci mettono la mia stessa passione (Fede da trent'anni come me) e sopportano le mie piccole follie e impuntature, orgogliosa delle mie mamme (Claudia mammamaestraallieva anche lei da trent'anni con danzatrevi, Manu mammaziaamicaassistentefactotum) pazienti e collaborative, orgogliosa dei papà e di tutti i nonni che accompagnano le piccole a lezione. Orgogliosa della mia famiglia (Titti su tutti e per tutti) che effettivamente mi supporta e sopporta in questa passione non da trenta ma da... anni (meglio soprassedere sulla cifra)!!! Ma ad orgogliosa aggiungerei GRATA, perché come sempre è soltanto grazie alle mie bimbe, alle mamme (grazie Anna Maria), a Fede, Vale e Max, al Comune di Trevi, ai ragazzi del teatro e soprattutto alla mia family, che ogni anno il sogno in punta di piedi di Erica-Danzatrevi diventa il sogno di tanti, di tutti voi che avete la danza nel ❤️ Grazie e... arrivederci al Saggio che verrà!